News


Trame.Festival: Diventa volontario! Candidature aperte fino al 15 agosto

Comunicato Stampa

Condividi:

Comunicato Stampa

Trame.Festival: Diventa volontario! Candidature aperte fino al 15 agosto

La decima edizione del festival dei libri sulle mafie si avvicina (1-5 settembre 2021) e Trame recluta giovani tra i 16 e i 35 anni, appassionati e con la voglia di mettersi in gioco per vivere da protagonisti l’evento culturale che da oltre un decennio porta in piazza a Lamezia Terme le voci autorevoli di chi lotta contro ogni forma di criminalità organizzata.

Inviare la propria candidatura è semplice, basta compilare il form: https://bit.ly/3xBbBKs entro il 15 agosto 2021.

Il festival Trame è un’esperienza di crescita personale e sociale unica e stimolante, un esercizio di cittadinanza attiva e impegno civile, “un’occasione straordinaria per i ragazzi – spiegano gli organizzatori – perché permette di vivere momenti di scambio e confronto insieme a decine di ragazze e ragazzi, chiamati a esprimersi e a riconoscersi parte del contesto politico, sociale e culturale del nostro Paese”.

Nel corso delle cinque giornate i volontari hanno la possibilità di incontrare, in appuntamenti dedicati, alcuni degli ospiti e partecipare attivamente all’organizzazione dell’evento e al lavoro nella redazione del festival, realizzando articoli, recensioni e interviste.

In particolare, a seconda delle propensioni, delle abilità, delle attitudini e delle volontà di ognuno, spaziando tra i propri ambiti di interesse, dalla scrittura alla conduzione e dalla comunicazione ai social media al video editing, sarà possibile candidarsi per:

– supporto logistico-organizzativo (allestimento locations, supporto agli eventi e di tutto un pò),

– supporto censimento visitatori (collaborazione per lo studio dell’impatto socio-economico del festival Trame),

– sicurezza anti-Covid (triage, controllo distanziamento sociale, etc),

– redazione e ufficio stampa.

La disponibilità minima richiesta va da lunedì 30 agosto a domenica 5 settembre 2021.

Chi lo vorrà però potrà partecipare fin da subito alle attività, unendosi ai “tramati” che si riuniscono durante tutto l’anno a Civico Trame, il centro culturale di via degli Oleandri riqualificato e animato proprio dal gruppo storico dei volontari.

Anima e volto colorato di Trame, alcuni volontari raccontano così le proprie esperienze:

“I cinque giorni del festival non sono un punto di arrivo, ma sempre un nuovo punto di inizio. Sono inondare le piazze con le nostre magliette colorate, con risate e voglia di vivere, di fare, di esserci. Sono cinque giorni in cui imparare che la lotta alle mafie insieme si può, che si può guardare il mondo con occhi nuovi, che bisogna partire da noi ogni giorno, per vivere nella legalità e nel rispetto. Vogliamo poter restare nel nostro Paese e non aver paura, vogliamo poter diventare chi desideriamo senza essere costretti a emigrare. Vogliamo essere giovani che vivono la Libertà e, se come canta Gaber libertà è partecipazione… allora partecipiamo!”.

“Trame è quel percorso di resistenza civile che serve a questa terra. Sono calabrese, ed è una mia responsabilità essere a Trame; e poi è una grande scuola di formazione, non c’è miglior posto in cui crescere. Per questo sono qui quest’anno e per questo sarò qui l’anno prossimo”.

“Questo Festival mi ha spinto a sperimentarmi come attivista, a toccare con mano il lavoro e l’impegno per la realizzazione di un progetto importante; ho svestito, quindi, gli abiti di mera fruitrice dello spettacolo e ne sono diventata protagonista; uno spettacolo fatto di mani alzate per dire NO alla mafia, anziché baciargliele!”.