News


Giustizia, Gratteri: con questa riforma Falcone e Borsellino salterebbero dalla sedia

Condividi:

“Se fossero in vita Falcone e Borsellino salterebbero dalla sedia leggendo il termine “improcedibilità” in questa riforma, perché vuol dire che il 50% dei processi in appello, dove c’è stata già una condanna in primo grado, non si possono celebrare. Penso che resterebbero sconcertati come lo sono tanti di noi. Una forte percentuali di imprenditori, soprattutto nel campo della ristorazione, non sono in grado di riaprire, stanno agonizzando.” Così Nicola Gratteri, procuratore della Repubblica di Catanzaro partecipando ad un incontro a Trame 10, Festival dei libri sulle mafie che si tiene a Lamezia fino al 5 settembre.